HTML 5: che cos’è?

Posted on dicembre 2, 2010

0


L’HTML5 è un linguaggio di markup per la progettazione delle pagine web attualmente in fase di definizione (draft) presso il World Wide Web Consortium, che si propone come evoluzione dell’attuale HTML 4.

Tutte le informazioni che seguono sono ricavate dalla specifica HTML5 dal sito del W3C e si riferiscono ad una bozza, si tenga perciò conto che il tutto potrà subire delle modifiche prima di essere ufficializzate.

In HTML5 vengono introdotti diversi nuovi elementi, che hanno l’obiettivo di rendere più significative le strutture delle pagine web.
I più rilevanti  cambiamenti da HTML 4 a HTML5 sono i seguenti:

<div id=”header”> in <header>

<div id=”sidebar”> in <aside>

<div id=”main_content”> in <section>

<div id=”footer”> in <footer>

Se quindi in HTML4 siamo stati abituati a scrivere una pagina web utilizzando la seguente sintassi di codice:

In HTML5 sono stati introdotti nuovi elementi, che hanno l’obiettivo di rendere più semantico e significativo la struttura della pagina web.

 

I Principali Elementi HTML5

  • Elemento <!doctype html>
    Rappresenta la dichiarazione della pagina molto semplificata rispetto all’HTML4 che precede qualsiasi elemento del documento.
  • Elemento <header>
    Rappresenta una sezione della pagina in cui inserire la testata del sito web, qui possiamo inserire un logo o un motto.
  • Elemento <nav>
    Rappresenta una parte della pagina che contiene i link di navigazione del sito, quindi qui inseriremo i menu di navigazione.
  • Elemento <section>
    Rappresenta un’area in cui inserire del contenuto generico.
  • Elemento <article>
    Rappresenta una sezione della pagine indipendente, quindi riferita ad articoli
  • Elemento <aside>
    Rappresenta una sezione della pagina collegata al sito e non obbligatoriamente al contenuto. In questa sezione possiamo riconoscere le famose sidebar di un blog.
  • Elemento <footer>
    Rappresenta la sezione conclusiva del sito in cui inserire alcune informazioni del sito.
HTML5 garantisce la retrocompatibilità con HTML 4.01 o XHTML 1.0. Si tratta di un upgrade delle specifiche del passato, alla ricerca di meccanismi di parsing dei browser più efficienti e comodi.
Gli elementi e gli attributi non più inclusi in HTML 5, continueranno ad essere supportati ancora per diverso tempo dai browser web, per consentire di adeguare i siti web al nuovo standard in modo graduale.
HTML 5 aggiunge nuovi elementi semantici per la validazione dei form, l’interattività e lo storage dei dati in locale. In particolare, introduce una serie di API che permettono, fra le altre cose, di migliorare il drag & drop di elementi nella pagina, o di includere risorse multimediali senza l’ausilio della tecnologia Flash di Adobe (o quella più recente di Microsoft, Silverlight).
Il vantaggio è che lo standard di W3C è supportato nativamente da tutti i browser web, e non richiede alcun add-on proprietario: in futuro, con HTML5, avremo quindi un browser già predisposto per il rendering di animazioni e video in flash.
Firefox, Opera e Apple Safari risultano già compatibili con i tag introdotti da HTML5, mentre rimane escluso IE7, bisognerà aspettare IE9
Annunci
Messo il tag: , ,
Posted in: ICT, Informatica, Web